I risultati dei Partenariati strategici sono pubblicati con troppo ritardo

Ritardo incomprensibile nella pubblicazione dei risultati dei Partenariati strategici

In alcuni paesi stanno (ad esempio Germania) stanno iniziando ad arrivare ai soggetti presentatori i risultati dei progetti presentati alla scadenza del 31 marzo 2015 su Erasmus+ Partenariati Strategici. Ma quali sono i tempi per la pubblicizzazione delle graduatorie?

Un documento di riferimento è il Financial Regulation applicable to the general budget of the Union and its rules of application

Indicazioni nella tempistica sull’informazione a chi ha presentato progetti sono contenute nell’articolo 128:

Article 128 Transparency

  1. Grants shall be subject to a work programme, to be published prior to its implementation. That work programme shall be implemented through the publication of calls for proposals, except in duly justified exceptional cases of urgency or where the characteristics of the beneficiary or of the action leave no other choice for a given action, or where the beneficiary is identified in a basic act. (…)
  1. Calls for proposals shall specify the planned date by which all applicants shall have been informed of the outcome of the evaluation of their application and the indicative date for the signature of grant agreements or notification of grant decisions. Those dates shall be fixed on the basis of the following periods:
  • (a) for informing all applicants of the outcome of the evaluation of their application, a maximum of six months from the final date for submission of complete proposals;
  • (b) for signing grant agreements with applicants or notifying grant decisions to them, a maximum of three months from the date of informing applicants they have been successful.

Those periods may be adjusted in order to take into account any time needed to comply with specific procedures that may be required by the basic act in accordance with Regulation (EU) No 182/2011 of the European Parliament and of the Council (37) and may be exceeded in exceptional, duly justified cases, in particular for complex actions, where there is a large number of proposals or delays attributable to the applicants.

The authorising officer by delegation shall report in his or her annual activity report on the average time taken to inform applicants, sign grant agreements or notify grant decisions. In the event of the periods referred to in the second subparagraph being exceeded, the authorising officer by delegation shall give reasons and, where not duly justified in accordance with the third subparagraph, shall propose remedial action.

Indicazioni sulla tempistica nella pubblicazioni degli elenchi dei vincitori sono contenute nell’articolo 35

Article 35 Publication of information on recipients and other information

  1. (…)
  2. The Commission shall make available, in an appropriate and timely manner, information on recipients, as well as the nature and purpose of the measure financed from the budget, where the latter is implemented directly in accordance with point (a) of Article 58(1), and information on recipients as provided by the entities, persons and Member States to which budget implementation tasks are entrusted under other methods of implementation. The obligation set out in the first subparagraph shall also apply to the other institutions with regard to their recipients.
  1. This information shall be made available with due observance of the requirements of confidentiality and security, in particular the protection of personal data.

Dunque il tempo massimo per informare i presentatori dei risultati è di 6 mesi, mentre il tempo massimo per pubblicare gli elenchi dei vincitori non viene fissato, l’articolo 35 dice solo che la pubblicazione deve essere timely, cioè secondo il Cambridge online happening at a suitable moment. In Italiano timely si traduce con tempestivo, vale a dire, secondo il dizionario Sabatini Coletti online: Che si verifica, è fatto o agisce nel momento migliore, in tempo utile. Perciò la vediamo che definizione è molto generica.

Due settimane fa ho chiesto direttamente alla DG Culture and Education quale era la tempistica fissata dalla DG alle Agenzie nazionali  e ho ricevuto una tabella da cui si vede che:

  • il temine ultimo suggerito dalla DG per comunicare i risultati ai soggetti presentatori è il 20 Agosto 2015. Il termine ultimo obbligatorio è 6 mesi dalla scadenza del bando, perciò 30 Settembre 2015.
  • il termine ultimo obbligatorio per la pubblicazione dei risultati è di 60 giorni dalla comunicazione ai soggetti presentatori, perciò 6 mesi (punto presedente) + 60 giorni ulte3riori arriviamo a un termine ultimo di 8 mesi dalla scadenza. E’ un termine troppo lungo, che crea una situazione in cui si comincia a lavorare sul nuovo bando senza aver ancora disponibili le graduatorie del bando precedente. Fra l’altro le Agenzie nazionali ovviamente mettono a punto l’elenco dei vincitori un po’ di tempo prima di iniziare le comunicazioni ai soggetti presentatori, e in quel momento non ci sono impedimenti legali per l’immediata pubblicazione. In effetti questa era la tempistica, molto più trasparente, dei vecchi progetti multilaterali sul programma Lifelong Learning: la lista dei progetti finanziati (e di quelli non finanziati) alcuni anni è stata pubblicata prima ancora di comunicare formalmente gli esiti ai soggetti presentatori o nei giorni immediatamente successivi l’invio delle pubblicazioni. La nuova tempistica scelta dalla DG per i Partenariati strategici Erasmus+ è incomprensibile.

Articolo contenuto sul sito www.aiuto.net. Autore © Leonardo Evangelista. Collocato su internet il 4 luglio 2015. Ultima modifica 4 luglio 2015. L’articolo rispecchia le opinioni dell’autore al momento dell’ultima modifica. Tutte le informazioni sono state attentamente vagliate, tuttavia non si risponde di errori o i precisioni. E’ vietata la riproduzione non autorizzata.

Un pensiero su “I risultati dei Partenariati strategici sono pubblicati con troppo ritardo

  1. Roberta

    Grazie per l’articolo. Per non parlare dei risultati dell’azione KA1 – VET MOBILITY di cui non si hanno tracce. La scadenza era il 4 marzo…

    Rispondi

Rispondi