Un esempio di Analisi operativa condotta sul bando VP/2013/010

Un esempio di Analisi operativa condotta sul bando VP/2013/010 Delivering on skills for growth and jobs

L’analisi operativa di un bando viene svolta quando si decide di passare alla progettazione. Lo scopo dell’analisi operativa è individuare in maniera certa quali sono le attività che vanno inserite nella proposta, in modo da offrire ai valutatori esattamente quello che è richiesto dal bando. L’analisi operativa viene condotta attraverso un esame parola per parola del testo del bando; si scrivono via via anche le idee progettuali che vengono in mente. Un procedimento simile viene svolto anche con il testo delle priorità, nei bandi di cui ogni anno esce una descrizione delle priorità annuali. Quello che segue è un esempio di analisi operativa  del bando VP/2013/010.

Dalla sezione: Obiettivi generali (pp 7-8)

La sezione si riferisce a tutte le misure, perciò ha un valore limitato, perché alcune delle cose richieste si riferiscono a determinate misure e non ad altre.

The overall objective of the Call is to is to encourage new forms of collaboration through partnerships between public and private actors on the labour market (such as public and private employment services, companies including SME’s, chambers of commerce, training and education providers, social partners, labour market intelligence entities) to address persistent skills shortages and mismatches to help fill the gap between labour supply and demand in the EU.

 –> I partenariati dovrebbero essere compositi e composti di tutti questi attori. Ogni partner dovrebbe portare tutta questa serie di attori, inclusi i sindacati.

The activities should aim to achieve the following technical objectives:

1. Delivery to the end users of specific employment service(s) leading to sustainable placements in jobs and apprenticeships or other measureable outcomes by a mixed set of actors, including measures to support labour mobility at national and European level.

–> i progetti devono prevedere l’attivazione di attività di promozione  dell’occupazione

2.  Provision of analytical and methodological evidence based findings related to the form and working method of the partnership between the co-operating organizations experienced during the development and implementation of the actions, including an assessment of success and failure factors, challenges and solutions for shortcomings.

–> (poco comprensibile) I progetti devono analizzare le difficoltà incontrate nello sviluppo del progetto stesso. Probabilmente si riferisce ai punti di miglioramento delle metodologie sviluppate da ciascun progetto.

3.      Development of concrete labour market intelligence tools, allowing for the identification of skills gaps and needs resulting from structural shifts to a low carbon economy, as well as their impact on changing skills sets.

–> sviluppo di strumenti che permettono di identificare deficit e bisogni di competenze. Tools fa pensare a software o metodologie strutturate,

Skill gaps credo può essere inteso sia come mancanza di competenze in personale già esistente all’interno dell’impresa che in nuovo personale che non si riesce a trovare sul mercato, dunque dovremmo lavorare a livello micro (personale già dipendente) e macro. Idee per il progetto: a livello micro mappatura delle figure professionali nelle imprese del settore raccordandole col sistema europeo ESCO; la descrizione delle figure va strutturata secondo il sistema europeo ECVET; sviluppo di una metodologia che permetta di misurare le competenze del personale esistente e identificare eventuali skill gaps. A livello macro sviluppo di una metodologia che permetta di identificare i fabbisogni professionali non soddisfatti. La metodologia sarà qualitativa (con focus group e surveys) e quantitativa con analisi dei dati ad esempio relativi a saldi occupazionali, avviamenti al lavoro per singole mansioni, statistiche su numero annunci di lavoro e posizioni rimaste scoperte, ricerche su internet, etc.

Measures to be financed under this call should be concrete and action oriented and carry a true added value in terms of making a difference where rolled out.

–> nel progetto va dato risalto a risultati concreti, che vanno descritti e quantificati.

Some of the options to be envisaged could cover:

  • –  implementation and delivery of placement and job insertion initiatives,
  • –  labour market intelligence gathering,
  • –  training measures,
  • –   establishment of networks and the development and exchange of best practice through targeted events.

–> si riferisce all’insieme delle misure. In particolare il primo alla misura 2 ICT, il secondo e il terzo alla misura  1 che è quella che ci interessa, il 4 alla misura 4.

(in fondo a p.8)  Structural shifts in the economy leading to

  • (a)    a need for anticipating change and
  • (b)   restructuring at

European,
sectorial,
regional and
company level,

  • (c)    as well as the implications for skills policies and actors concerned

will serve as backdrop to this Call.

–> qui ci sono varie parole chiave. Il livello macro influenzato dal cambiamento in atto viene ulteriormente definito nei livelli europeo, regionale, settoriale, di singola impresa. Inoltre l’attenzione viene posta sugli effetti su politiche e attori del cambiamento in atto.

Descrizione specifica della misura 1 (p.8)

The first strand will seek to foster joint initiatives aimed at

  • (a)   anticipating green skills needs to facilitate matching process between labour supply and demand
  • (b)   supporting structural and sectorial adaptation through improving worker adaptability and mobility.

–> nel punto A ci chiedono metodologie per anticipare i fabbisogni professionali di competenze ‘verdi’ (livello macro)
–> nel punto B di migliorare l’adattabilità e mobilità dei dipendenti. Non penso a cambiare impresa o Paese, quanto a metodologie e strumenti che li aiutino a migliorare le proprie competenze (livello micro).

The sectorial focus of this part of the call covers three key sectors:

  • (1)   Construction
  • (2)   Recycling (included in Water Supply, Sewerage, Waste management and remediation activities) and
  • (3)   Electricity, gas, steam and air conditioning supply.

–> Da come ne parla sembrerebbe che i settori vadano intesi nel loro insieme e non spezzati in sottosettori

3.1 Green jobs (p.9) Attività ‘verdi’

Projects financed under this strand shall have a sectorial focus and shall propose actions dedicated to one of three targeted sectors as per NACE nomenclature:

  • Construction (including building renovation);
  • Recycling (included in Water Supply, Sewerage, Waste management and remediation activities);
  • Electricity, gas, steam and air conditioning supply.

–> anche in questo caso sembra che si riferisca a ciascun settore nel suo insieme. Tuttavia può essere (lo diremo nel progetto) che la dimensione nel suo insieme sia troppo ampia. Per portare a risultati apprezzabili è meglio lavorare su singoli clusters.

These sectors have been selected based on their job creation potential and identified green skills shortages.

The green jobs strand with its focus on addressing the skill needs and gaps in three sectors is giving priority to the following activities:

–> nel progetto ci deve essere tutto questo, più eventualmente altro:

(a)   Developing and testing labour market intelligence tools aimed at identifying and anticipating key green skills bottlenecks through close collaboration with companies, education and training providers and specialized market/skills intelligence organizations.

–> ci chiedono di sviluppare e testare strumenti per l’analisi e la previsione della penuria di competenze ‘verdi’ (livello macro, parlano di labour market)
–>ci chiedono di fare questo in collaborazione con vari attori fra cui società di ricerca

(b)   Identifying good practice examples of industry friendly green skills assessment and forecasting tools enabling the detection of green skills gaps and delivery of industry- relevant training.

–> ci chiedono di identificare esempi di buone pratiche nella valutazione di competenze ‘verdi’. Tale valutazione deve essere in grado di identificare deficit di professionalità e di permettere  di mettere a punto iniziative formative

(c)    Developing and pilot testing of the actual green re-/up-skilling projects with a special attention given to schemes dedicated to training of the trainers and other methods for generating leverage/multiplier effects (e.g. addressed to decision makers, using modern communication channels or creating accessible repository of training materials) and to activating the most at risk from this economic structural shift.

–> ci chiedono di sviluppare e testare progetti esistenti (??, probabilmente ‘of’ doveva essere ‘for’, dunque di mettere a punto progetti) per aumentare le competenze o riqualificare personale nel settore green (occupato o anche inoccupato???). Questi progetti devono avere un effetto moltiplicativo, devono perciò prevedere formazione formatori o altri accorgimenti che abbiano un effetto moltiplicativo (citano coinvolgimento dei decision makers, uso di ICT –potrebbe essere e.learning ma anche Apps, video su YouTube, webinars-). Non ho chiaro se il progetto preveda formazione dei lavoratori (o di disoccupati) oppure solo formazione di formatori ad esempio all’uso degli strumenti di analisi della professionalità messi a punto. Sarei per questa seconda ipotesi perché credo impossibile mettere a punto percorsi formativi per tutte le figure del settore e tutti i gap di competenze. Al massimo potrebbe trattarsi di un esempio di un percorso formativo per lavorativo strutturato per unità di competenza (ECVET).

(d)   Mobilising key stakeholders at Member State, regional and sector levels in the spirit of social partnership with a view to becoming involved in identifying and addressing skill gaps with very concrete and action oriented projects. This may include also innovative ways to promote attractiveness of green and/or greener jobs in the targeted sectors.

–>ci chiedono di coinvolgere nel progetto key stakeholders a livello nazionale, regionale o di settore, coinvolgendo anche i sindacati
–>ci chiedono che gli attori coinvolti contribuiscano all’identificazione degli skill gaps. Possibili tecniche questionari, focus groups, vedi il questionario per imprenditori sviluppato da CEDEFOP
–>ci chiedono che il coinvolgimento avvenga tramite azioni concrete
–>ci chiedono misure innovative per aumentare l’attrattiva di competenze ‘verdi’ nel settore prescelto

(e)    Evaluation of the actions undertaken, in order to improve subsequent waves of the intervention. This should include success and failure factors well as pointers and recommendations for creating other sustainable partnership models or for scaling up such initiatives.

–> ci chiedono che tutte le metodologie e prodotti del progetto vengano valutate, in maniera da migliorare attività successive lesson learned e raccomandazioni). Ci dovrà essere una valutazione (esterna?) e la stesura di un report.

Outcome-based approach (p.9)

Proposals submitted under this strand need to clearly indicate the expected outcome, for example, in relation to the identification of skills needs and training/support measures put in place to address the identified gaps. Applicants are free to choose the methods, tools, etc. for implementing the necessary measures that will deliver clear outcomes.

–>ci chiedono che il progetto descriva in dettaglio e produca metodologie e strumenti concreti
–> siamo liberi di scegliere le metodologie che preferiamo

The projects can also include transferring and further up-scaling activities previously evaluated as a successful practice into at least one other Member State, thus involving a minimum of two Member States. This can, for example, be accomplished by using the applicant organizations’ network of agencies or branches or working in partnership with other EU networks in relation to the objectives of this call.

–>ci dicono che potremmo riprendere o migliorare metodologie già messe a punto
–> ci chiedono di coinvolgere almeno un partner di un altro Paese europeo, che potrebbe trasferire la metodologia. Il partner europeo potrebbe essere costituito dalle filiali in altri paesi dell’organizzazione oppure una rete già esistente di soggetti (qui sembra uno di quei bandi scritto su misura per qualcuno).

Applicant organisations should work together by relying on their specific strengths and expertise. The project must include applicant organisations from at least two Member States in order to facilitate good practice sharing and mutual learning.

A balanced distribution of funding between the three targeted sectors will be sought.

–>ci dicono che approveranno almeno un progetto per settore

For illustrative purposes, the expected average size of a grant awarded under this strand would be in the range of EUR 900.000 project for each of the targeted sectors.

 

Rispondi